olio extravergine biologico

Frantoio Oleario Valluzzi
Olio Extravergine di Oliva La Majatica
Vendita direttavendita direttae shop on line vendita online

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

OLIO LA MAJATICA

img __ Da circa cinquant'anni, a San Mauro Forte, un paese delle colline materane in Basilicata, il frantoio oleario Valluzzi produce un pregiato olio extravergine di oliva monovarietale.
La cultivar majatica è tipica di questa piccola area d'Italia dove l'ulivo cresce maestoso e dà frutti tondi e carnosi per un olio di alta qualità.
Il frantoio Valluzzi è dotato di impianti a ciclo continuo, con spremitura a freddo, che avviene entro le 24 ore dalla raccolta delle olive, garanzia di un basso grado di acidità del prodotto.
     
img   Di colore verde con riflessi gialli, l'olio Valluzzi ha delicati profumi di oliva e toni vegetali.
Al gusto si presenta delicato, ricco di note fruttate, lievemente amaro e con un elegante tocco di piccante ben equilibrato in chiusura.
L'olio extravergine La Majatica ben si adatta a condire cibi debolmente strutturati, delicati negli aromi, soggetti a lieve cottura, nelle fritture vegetali e dolci; esalta i suoi molti pregi su insalate, pesci delicati di mare o di lago, carpacci di pesce.

 

 LA CULTIVAR MAJATICA

img __

La cultivar majatica è una varietà tipica di una piccola area della Basilicata, la collina materna, dove l'ulivo cresce maestoso e dà frutti tondi e carnosi per un olio di alta qualità.
La Majatica, nota varietà di olive a duplice attitudine, è diffusa nella zona collinare della provincia di Matera ed in particolare nel territorio di San Mauro Forte.

La Majatica assicura produzioni di olio di notevole pregio, ma trae notorietà soprattutto nella resa in olio che nelle ottime annate arriva fino al 28%.

 

RACCOLTA DELLE MAJATICHE

La raccolta delle Olive Majatiche avviene nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.
La raccolta delle olive avviene manualmente, vengono sfilate a mano o fatte cadere con dei piccoli vibratori meccanici.
Sotto le piante vengono sistemate le reti , al fine di evitare il contatto con la terra.
Appena raccolte vengono deposte in casse aperte e trasportate nel Frantoio Valluzzi.

 

img __ img   __ img __ img

 

IL CICLO PRODUTTIVO

Prima di procedere alla fase di estrazione, che avviene entro le 18 ore dalla raccolta, le olive vengono, attraverso macchine di aspirazione, separate dal fogliame e dalle impurità. Una volta poste in cassettoni aperti, le olive sono pronte alla frangitura (rottura delle olive) e poi di seguito alla gramolazione (lento rimescolamento), così da ottenere la pasta di oliva . La pasta  viene posta nella gramolatrice, in modo da rompere le emulsioni acqua-olio formatesi durante la frangitura.

Una volta separato il mosto oleoso, si procede alla fase dell’estrazione, che porta alla definitiva separazione della pasta, che poi diventa sansa, acqua di vegetazione e olio. L’ultima fase è la separazione per mezzo del separatore centrifugo, che sfrutta il diverso peso specifico dei singoli componenti, isolando completamente la parte oleosa dall’acqua di vegetazione.